Gli altri thriller in scrittura oltre ai romanzi gialli dell’ispettore Pantaleo

Ciao a tutti.

Ebbene sì, non esistono soltanto i thriller dell’ispettore Pantaleo.

Sia chiaro, io Andrea lo ‘amo’, visto che l’ho creato, ma ci sono anche tanti altri personaggi a cui sono affezionato e che, come potrete scoprire seguendomi su Facebook, Instagram, Twitter e Linkedin, sono i protagonisti di altre storie altrettanto avvincenti, divertenti, misteriose e piene di suspense.

Cominciamo da “UNA VOCE DAL BUIO”

Il giallo è incentrato sulla storia di Serena Barni (narrata in prima persona), una manager molto intelligente e capace che lavora presso la WorldPower, una delle maggiori multinazionali produttrici di energia d’Europa, con sede strategica a Roma. E’ una milanese bella e avvenente, con una classe inconfondibile e un fascino che facilmente irretisce gli uomini. Tutti gli uomini. Da cinquantacinque secondi il suo cuore ha smesso di battere. Adesso è la sua anima, o quel che resta del suo corpo ormai inerme, disteso per terra, a raccontare l’incredibile storia che le è accaduta.
Narrando, passo dopo passo, come tutto sia cominciato, a partire dai suoi ultimi diciotto giorni di vita. Il suo è un diario che procede in crescendo, con un ritmo avvincente, vibrante e angosciante, ricco di colpi di scena, che dimostra pian piano come la protagonista sia costretta dagli eventi a fuggire dalla sua quotidianità, senza intravedere via d’uscita. Non sa perché, né quando, né come tutto ciò che ha vissuto sia accaduto.
E non sa neppure chi sia l’autore del perverso piano criminale di cui è rimasta alla fine vittima.
Ma soprattutto, Serena Barni ignora la cosa più importante.
E cioè, che niente è realmente come sembra…

https://www.amazon.it/UNA-VOCE-DAL-BUIO-Niente-ebook/dp/B01JBD6H5I/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1482246548&sr=8-1&keywords=una+voce+dal+buio

E finiamo con “SOTTO SHOCK”

La trama di questo giallo molto, molto particolare è davvero mozzafiato. E questo, anche in virtù de fatto che essa affronta, tramite le vicende narrate e i personaggi coinvolti, problematiche che vanno ben oltre la pura connotazione “gialla” del romanzo.

Nel corso di un’importante operazione antidroga, avvenuta nella periferia di San Francisco, contro i Dark Lions, il maggior cartello colombiano che esporta stupefacenti di tutti i tipi negli Stati Uniti, una ragazzina viene trovata, legata e imbavagliata, in un deposito sporco e abbandonato attiguo a quello in cui si è svolto il blitz. Gli agenti della DEA, Monica Muller e Robert Stratton, i primi che si accorgono di lei, sin da subito iniziano a brancolare nel buio. Cercano di darle un’identità, ma presto capiscono che non è affatto semplice. La piccola infatti, non ha documenti, non ricorda nulla e non risulta tra le ragazzine scomparse negli Stati Uniti. E’ chiaramente americana, ma non sa dire come si chiami, da dove venga, dove sia la sua famiglia, e neanche il perché si trovasse lì, in quel posto dimenticato. L’unica cosa che ricorda è la sua età: dodici anni. Nient’altro. Sembra comparsa dal nulla. Nonostante spetti all’FBI indagare sul caso, Monica Muller pretende di occuparsene di persona. La federale della DEA infatti, capisce che quella ragazzina non è una bambina come tutte le altre. Possiede un potere molto speciale. E soprattutto, molto, molto inquietante, che la rende una minaccia. Per più d’uno. Parla poco, pochissimo, ma quando lo fa dimostra di non aprire bocca a vanvera. Man mano che le indagini sulla piccola proseguono, Monica Muller, che sin dai primi istanti del suo ritrovamento ha ravvisato un’istintiva affinità con la bambina, si accorge che molte cose intorno a lei sono diverse da come le ha sempre credute. Al punto che l’indagine nata per caso per dare un’identità alla ragazzina sconosciuta, si rivela presto una folle corsa contro il tempo per scoprire, prima che ogni traccia venga cancellata per sempre, la sconvolgente verità risalente a molti anni prima. Che non riguarda soltanto la piccola senza memoria…

https://www.amazon.it/dp/B07G5H2T7J/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1533313751&sr=1-1&keywords=sotto+shock

Adoro narrare storie, ed è esattamente ciò che oggi faccio, ormai a tempo pieno, per mia fortuna.

Soo GRAZIE A VOI.

Ci vediamo presto e BLAT a tutti, amici miei!!

(BLAT = Buona Lettura A Tutti AMICI ;-))